The International Research Project “Derecho penal y comportamiento humano”

A project of Universidad de Castilla-La Mancha, Toledo

(Text only in Italian)

 

Le sfide lanciate negli ultimi anni dalle ricerche sul cervello e le potenzialità delle neuroscienze di mettere in discussione le fondamenta concettuali del diritto penale impongono con urgenza una ricerca a carattere interdisciplinare […] Questo oggetto di studio deve essere approcciato attraverso un triplice livello di analisi: filosofico-concettuale, giuridico-applicativo e di interazione tra i due medesimi approcci.

È un estratto (traduzione nostra) della presentazione a firma del Prof. Eduardo Demetrio Crespo (Catedrático de Derecho Penal, Universidad de Castilla-La Mancha, Toledo), Principal Investigator del progetto di ricerca internazionale intitolato Derecho penal y comportamiento humano, nella home page del blog che ne raccoglie ed illustra i contenuti ( https://blog.uclm.es/proyectodpch/ )

Il progetto in questione, finanziato dal Ministerio de Ciencia, Innovación y Universidades spagnolo per il triennio 2019-2022, si pone in ideale continuazione con il precedente progetto intitolato Neurociencia y Derecho penal: nuevas perspectivas en el ámbito de la culpabilidad y tratamiento jurídico-penal de la peligrosidad. Quest’ultimo progetto, anch’esso coordinato dal Prof. Demetrio Crespo nel trienno 2010-2012, aveva rappresentato nella dottrina continentale la ricerca pilota sui controversi rapporti tra neuroscienze e diritto penale, che già da diversi anni infiammavano il dibattito nel contesto angloamericano. I risultati di quella ricerca, che aveva coinvolto penalisti, filosofi, psicologi e neuroscienziati, erano confluiti nel volume omonimo del progetto, divenuto un punto di riferimento per gli studi in materia (BdF-Edisofer, Madrid-Buenos Aires-Montevideo, 2013, indice reperibile qui: https://blog.uclm.es/areadpenalto/linea-v/; edizione in lingua portoghese, Neurociências e Direito Penal. Novas perspectivas no ámbito da culpabilidade e tratamiento jurídico penal da periculosidade, Sao Paulo, Tirant Lo Blanch, 2020). Il saggio che al contempo presentava e condensava le linee fondamentali di quella proficua ricerca collettiva (E. Demetrio Crespo, “Compatibilismo humanista”: Una propuesta de conciliación entre Neurociencias y Derecho Penal) verrà pubblicato in versione italiana – a cura di C. Grandi – in un prossimo numero della Rivista italiana di diritto e procedura penale.

Il nuovo progetto, Derecho penal y comportamiento humano, raccoglie il testimone dell’esperienza precedente, allargandone le prospettive in modo da favorire un interscambio ancor più intenso tra le scienze penalistiche e tutte le scienze aventi ad oggetto il comportamento umano.

Le attività di ricerca, realizzate ancora una volta da un’equipe internazionale a vocazione interdisciplinare (https://blog.uclm.es/proyectodpch/investigadores/), sono state condotte seguendo tre direttrici fondamentali: le ripercussioni dei dati conoscitivi offerti dalle scienze del comportamento sul terreno della legittimazione e dei fini della pena; l’impatto (rifondazione o mero “aggiustamento”?) dei medesimi dati conoscitivi sull’edificio concettuale del diritto penale contemporaneo; la diversità degli approcci metodologici tra scienze sperimentali e scienze sociali/normative e le relative ricadute sugli ambiti di studio comuni (in particolare, l’analisi del comportamento umano). Particolare attenzione è stata altresì dedicata alle problematiche interazioni tra diritto penale e intelligenza artificiale.

Grazie all’arricchimento del patrimonio di conoscenze interdisciplinari, per riprendere ancora la Motivación del Proyecto compendiata nella home page del blog, il progetto si prefigge l’obiettivo ultimo di “perfezionare gli strumenti giuridici atti a prevenire, perseguire e, se del caso, punire efficacemente i reati, nel rispetto di un livello di garanzie individuali adeguato alla cornice dello stato sociale di diritto”.

Oltre alle molteplici attività scientifiche, convegnistiche e didattiche già portate a compimento (https://blog.uclm.es/proyectodpch/seminarios/), si segnalano ai lettori la prossima pubblicazione del volume che raccoglie i risultati del percorso di ricerca triennale (intitolato Derecho penal y Comportamiento Humano. Avances desde la Neurociencia y la Inteligencia  Artificial, a cura di E. Demetrio Crespo), nonché la programmazione del convegno conclusivo nei giorni 21-23 settembre 2022, presso la sede di Toledo dell’Università di Castilla-La Mancha.