con la collaborazione scientifica di
ISSN 2611-8858

Andrea R. Castaldo

Andrea R. Castaldo nasce a Napoli il 23 febbraio 1959.

Consegue la laurea in Giurisprudenza presso l'Università di Napoli il 5 marzo 1982 con voto di 110 e lode e plauso della Commissione esaminatrice, discutendo una tesi di laurea in diritto penale su "La tutela penale dell'assetto territoriale".

            Per gli anni della formazione si segnala, in particolare, per il periodo trascorso con il Prof. Claus Roxin, Doktorvater presso l'Institut fuer die gesamten Strafrechtswissenschaften dell'Università di Monaco di Baviera in qualità di Dottorando in Diritto Penale.

Iscritto all'albo degli Avvocati dal 1991, si iscrive all’albo degli avvocati Cassazionisti nel 1998.

Sempre in quegli anni è responsabile per l'Italia, prima, del progetto comunitario Grotius sul tema "Cooperazione giudiziaria e lotta alla corruzione internazionale", finanziato dalla Comunità europea; poi, del progetto comunitario Falcone sul tema "La criminalità organizzata", oltre che componente del Consiglio internazionale I.C.E.P.S. (International Center of Economic Penal Studies), di cui oggi è Segretario Generale per l’Europa.

Professore a contratto presso l’Università di Urbino di Istituzioni di Diritto Penale e Criminologia, Supplente di Istituzioni di Diritto e procedura penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Napoli II, è oggi Professore Ordinario di Diritto Penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Salerno e titolare della supplenza di Diritto Penale dell’Economia. È, inoltre, Docente di Diritto Penale Parte Generale e Parte Speciale presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali della Facoltà di Giurisprudenza, oltre che membro del Consiglio Direttivo della Scuola stessa.

Svolge attività di Promozione Scientifica e di Collaborazione con Enti ed Organismi Nazionali ed Internazionali, come il Complexo Juridico Damásio de Jesus (San Paolo – BR), l’U.N.I.C.R.I., il Ceradi – Luiss - Roma, la Facoltà di Giurisprudenza “Prof. Damásio de Jesus” (San Paolo-Brasile), l’ICEPS, il Ministero della Giustizia. In particolare, fonda, nel 2001, presso il Complexo Juridico Damásio de Jesus, in rappresentanza del Dipartimento di Studi Internazionali dell’Università degli Studi di Salerno il Centro-Sul Americano de Justiça Penal e Prevenção da Criminalidade, in collaborazione con l’U.N.I.C.R.I. (United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute). Nel 2002 fonda presso il Dipartimento di Studi Internazionali, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Salerno, in collaborazione con il C.E.R.A.D.I. – Luiss “Guido Carli”, l’Osservatorio Giuridico sulla Criminalità Economica (O.G.C.E.), di cui è attualmente il Presidente.

Si occupa dell’Organizzazione, Direzione e Responsabilità scientifica di Convegni, Seminari di studi e Corsi di Formazione nazionali ed internazionali. Tra gli altri si segnalano le edizioni annuali del Corso Internazionale di Formazione in Diritto Penale che, con la collaborazione di prestigiosi enti pubblici e privati nazionali ed internazionali, sviluppa temi di attualità del diritto penale di rilevante interesse.

L’attività convegnistica lo ha visto impegnato in qualità di relatore in più di 60 incontri nell’ultimo triennio, molti dei quali di respiro internazionale, organizzati dalle più prestigiose istituzioni nazionali ed internazionali.

È redattore di importanti riviste quali l’"Archivio penale" di cui è stato anche Componente del Comitato Direttivo, l’"Archivio della nuova procedura penale" e la rivista degli "Studi urbinati". E’ inoltre Referee di opere scientifiche per la rivista trimestrale di Diritto Penale dell’economia, CEDAM.

Dal 2016 è componente laico del Consiglio Giudiziario in composizione integrata presso la Corte di Appello di Salerno, con nomina da parte del Consiglio Universitario Nazionale, nonché coordinatore della sezione penale del Comitato Scientifico della Scuola di Perfezionamento in Anticorruzione e Appalti nella Pubblica Amministrazione istituita presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno.

È componente del gruppo di lavoro al tavolo tematico su “Mafie, corruzione e pubbliche amministrazioni”, istituito presso il Ministero della Giustizia e coordinato dal dott. Raffaele Cantone

È esperto formatore al Corso di qualificazione "Investigatore Economico Finanziario" per Ispettori presso la Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanzia.

Nel 2017 è stato insignito del premio “Gabriele D’annunzio” per meriti scientifici, sociali e umani dall’Università popolare degli Studi di Milano.

Nello stesso anno è stato nominato Guest Reseacher presso il Research Center on International Cooperation regarding Persons Sought for Corruption and Asset Recovery in G20 Member States che ha sede in Cina.

            Nell’ambito della vasta produzione scientifica, si segnalano, in particolare, gli scritti su “Welches Strafrecht für das neue Jahrtausend?”, pubblicato nel prestigioso volume in onore del Prof. Claus Roxin, “Der strafrechtliche Schutz der Finanzinteressen der Europäischen Gemeinschaft durch Schaffung einer europäischen Staatsanwaltschaft und die italienische Rechtsordnung“,"Der durch Geisteskrankheit bedingte Irrtum: ein ungeloestes Problem", ZStW 103 (1991), (anche in: Rechtfertigung und Entschuldigung, III, a cura di Eser-Perron, 1991), “Die aus Verbrechen entstehende verwaltungsrechtliche Haftung der Verbände“, riv. Ted., “Corruzione privata e tutela penale del sistema economico in Europa“, “The Italian University Reform”, “La responsabilità amministrativa dell’ente: un reale passo in avanti?”, “La risposte pénale contre la criminalité organisée en droit italien”. Nel 2010 ha pubblicato “Il denaro sporco. Prevenzione e repressione nella lotta al riciclaggio”, Cedam, 2010, coautore Naddeo. Nel 2016 ha pubblicato “In ordine sparso. Il diritto penale, oggi”, Giappichelli.