with the scientific collaboration of
ISSN 2611-8858

Michela Miraglia

Michela Miraglia è professore associato di Diritto processuale penale nell’Università di Genova, dove insegna Diritto processuale penale II, ha insegnato Diritto processuale penale comparato e internazionale, è docente della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, membro del Collegio di Dottorato in Diritto e ricopre l’incarico di Delegato alle Relazioni Internazionali per il Dipartimento di Giurisprudenza.

Nella stessa Università è stata ricercatore a tempo indeterminato dal 2006 al 2019 e, prima, assegnista di ricerca.

Ha conseguito la laurea presso l’Ateneo genovese e il titolo di Dottore di ricerca in diritto processuale penale presso l’Università degli Studi di Milano.

Nello spring semester 2003 è stata Visiting Scholar presso il Center for Civil and Human Rights della University of Notre Dame (USA).

È autrice di due opere monografiche: Diritto di difesa e giustizia penale internazionale, Giappichelli, 2011 e La messa alla prova dell’imputato adulto. Analisi e prospettive di un modello processuale diverso, Giappichelli, 2020.

Fra le pubblicazioni più recenti si segnalano:

 

Curatele

“Diritto dei giudici e sistema delle fonti” (a cura di E. Ceccherini e M. Miraglia), GUP, 2022

Alternative al processo penale? Tra deflazione, depenalizzazione, diversion e prevenzione. Atti del Convegno Università degli Studi di Genova, 12 aprile 2019 (a cura di F. Consulich, M. Miraglia, A. Peccioli), Giappichelli, 2020;

Il contrasto alla criminalità organizzata. Contributi di studio (a cura di V. Fanchiotti, M. Miraglia), Giappichelli, 2016.

 

Contributi in volumi collettanei

Disposizioni processuali (§§ 6-7), in Reati contro l’ambiente e il territorio (a cura di M. Pelissero), II ed., in Trattato Teorico/Pratico di diritto penale (diretto da F. Palazzo-C.E. Paliero), Giappichelli, 2019, pp. 483-491;

Disposizioni processuali, in Reati contro l’ambiente e il territorio (a cura di M. Pelissero), II ed., in Trattato Teorico/Pratico di diritto penale (diretto da F. Palazzo-C.E. Paliero), Giappichelli, 2019, pp. 685-721;

La testimonianza anonima: questioni interne, internazionali e sovranazionali, in Strumenti di contrato alla criminalità organizzata. Profili interni, comparati e sovranazionali (a cura di V. Fanchiotti), Giappichelli, 2017, pp. 25-57;

Delitti di criminalità organizzata di stampo mafioso e custodia cautelare “quasi obbligatoria”: un percorso concluso?, in Il contrasto alla criminalità organizzata. Contributi di studio (a cura di V. Fanchiotti, M. Miraglia), Giappichelli, 2016, pp. 85-129.

 

Articoli su riviste

Successione di orientamenti giurisprudenziali nel tempo: retroattività, irretroattività e prospective overruling, in Dir. pen. proc., 2022, pp. 505-514;

Jones v. Mississippi: una battuta di arresto della Corte Suprema in materia di juvenile life without parole, in Sist. pen., 8 giugno 2021;

Indagini preliminari e messa alla prova: ragionevoli divergenze tra probation minorile e rito codicistico, in Giur. Cost., 2020, pp. 1611-1621;

La sospensione del processo con messa alla prova nel rito minorile non può essere disposta durante le indagini preliminari. La Corte costituzionale ribadisce l’imprescindibilità della “collegialità interdisciplinare”, in Riv. it. dir. e proc. pen., 2020, pp. 1592-1598;

La riforma delle intercettazioni e la redazione dei “brogliacci di ascolto”, in Le nuove intercettazioni (a cura di M. Gialuz), in Diritto di internet, suppl. al f. 3/2020, pp. 8-20.

 

È inoltre autrice di numerosi altri contributi pubblicati su riviste in materia di diritto processuale penale italiano, comparato e internazionale.

Ha partecipato a diversi progetti di ricerca di interesse nazionale e internazionale.

È membro dell’Associazione Italiana tra gli studiosi del processo penale Giandomenico Pisapia.

Nel 2002 ha conseguito l’abilitazione alla professione forense presso la Corte d’Appello di Genova ed è iscritta all’Albo degli Avvocati di Genova - Elenco speciale dei professori e ricercatori.